In Italia: Quali sono le regioni in zona bianca? Quali sono ancora in zona gialla?

Le prime tre regioni a entrare in zona bianca dal 31 maggio 2021 sono state: Sardegna, Friuli Venezia Giulia e Molise, il 7 giungo le successive: Liguria, Veneto, Umbria  e Abruzzo da oggi 14 giugno scalano invece a questa condizione: Lombardia, Lazio, Piemonte, Puglia, Emilia Romagna e Provincia di Trento.

Restano ancora con limitazioni più rigide e in zona gialla: Sicilia, Marche, Toscana, Calabria, Basilicata, Campania e la provincia autonoma di Bolzano che dovranno aspettare il 21 giugno e infine la Valle D’Aosta che sarà l’ultima a raggiungere l’ambito traguardo il 28 giugno.

Cosa succede in Italia con la zona bianca?

Per 40,5 milioni di italiani oggi si realizza un sogno: finalmente si torna a respirare un po’ di normalità e libertà.
Tutti sanno che in zona bianca diminuiscono le restrizioni, ma quali sono le nuove norme? Cosa cambia?

  • Sparisce definitivamente il coprifuoco, rimangono solo le limitazioni di mascherine e distanziamento sociale
  • Chi vive in zona bianca si può spostare senza limiti di orario verso altre località della zona bianca; se lo spostamento avviene per comprovate esigenze di lavoro, salute o necessità è consentito verso ogni altra località anche zona gialla
  • Ci si può spostare per visite ad amici o parenti senza nessun limite di persone per le visite
  • Per bar e ristoranti all’aperto non è previsto un numero massimo di persone ai tavoli, mentre al chiuso i posti sono limitati a sei
  • Sono consentite le attività sportive, sia di gruppo che individuali, sia all’aperto che al chiuso, con la possibilità di utilizzare anche le docce
  • Matrimoni, cerimonie, feste private sono consentite ma per parteciparvi serve il certificato di vaccinazione o un certificato di guarigione o un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti
  • Via libera a piscine, parchi divertimento e a tema, centri benessere, sale gioco, centri sociali e culturali
  • I negozi e i centri commerciali possono tenere aperto anche nei weekend e nei giorni festivi e prefestivi, senza particolari limiti di orario

Zona bianca e Lavoro

Come regola generale, in zona bianca possono aprire tutti gli esercizi per cui non è espressamente prevista la chiusura.

Con la ricerca Jobs on the Rise 2021 Italia, si offre un’analisi sui ruoli professionali e gli ambiti lavorativi che hanno registrato la crescita maggiore in Italia durante l’ultimo anno:

  • Istruzione
  • Medicina
  • Digital
  • Servizi creativi
  • Supporto clienti
  • Settore tecnologico
  • Settore assicurativo
  • Notizie giornalismo

Tutti i settori professionali giovano di questa ripresa e vedono una concreta speranza di ripartire con carica ed energia.

In particolare i settori che hanno sofferto maggiormente della crisi e dopo mesi di restrizioni e limitazioni, riprendono a lavorare in una situazione di quasi totale normalità: ristorazioni, centri estetici e di benessere, negozi e centri commerciali, spazi fino ad ora critici per lo stretto contatto tra le persone.

L’unico settore che è ancora con le mani legate è il “mondo della notte”: le discoteche.