Distacco, formalità e lunghi tempi di attesa delle grandi aziende spingono i talenti digitali in cerca di lavoro ad optare per le Start up 

La rapidità di risposta è un fattore determinante nella ricerca di lavoro da parte dei giovani con elevate digital skills. E questo è un dato troppe volte trascurato dalle grandi organizzazioni in Italia. Un Paese ancora caratterizzato da scarsità di offerta in tema di risorse dotate di competenze digitali.

I processi canonici di ricerca e selezione del personale delle grandi aziende risultano spesso macchinosi, con tempi di attesa troppo lunghi per attrarre i migliori talenti digitali in cerca di lavoro. Le start up, di contro, adottano un approccio completamente differente basato su un sistema di ingaggio informale e coinvolgente.

Consideriamo per esempio la questione del titolo di studio. Un elemento di assoluta importanza in un CV o in colloquio tradizionale, che però non sempre corrisponde ad un utilizzo delle competenze digitali efficiente e professionale. Anche in questo caso le start up si dimostrano più flessibili e attrattive, aprendosi anche alla disponibilità di collaborazioni da remoto. Dall’altra parte, le grandi imprese hanno iniziato ad approfondire il tema dello smart working solo recentemente.

Ecco quindi che il mercato florido e dinamico delle start up italiane ha favorito la nascita di piattaforme specializzate nella ricerca di giovani talenti digitali con alte skills, alle quali si rivolgono gratuitamente o pagando una fee di servizio. Ne è un esempio Start2Impact, realtà romana che ha per l’appunto l’obiettivo di far incontrare domanda e offerta di lavoro negli ambiti della programmazione, del digital marketing e delle tecnologie di frontiera.

La piattaforma non offre solo un servizio personalizzato ai candidati, basato su un rapporto one-to-one attraverso l’utilizzo di Whatsapp. Start2Impact mette anche a disposizione una serie di corsi finalizzati all’orientamento e alla formazione. Si struttura così un percorso didattico interattivo con il supporto di coach specializzati, in grado di potenziare le competenze digitali degli iscritti in base al loro ambito di interesse.

La filosofia di queste piattaforme, basata sul concetto di orientamento, si sposa perfettamente con le esigenze e le caratteristiche delle start up. Il target di riferimento è incentrato su studenti universitari o lavoratori in cerca di nuovi stimoli, che dimostrano una forte propensione al digital marketing, alla programmazione e alla UX. Tutte posizioni ad alto indice di richiesta nel mondo start up.

La sfida sarà applicare un modello simile per le grandi imprese, puntando su una sempre più frequente necessità di riconvertire le risorse umane con una migrazione verso le competenze digitali.

Vuoi scoprire di più sulle competenze digitali maggiormente richieste dalle grandi aziende e dal mondo start up? Rivolgiti a Future Drive Pro. Attraverso un servizio di coaching strutturato sarai in grado di valorizzare al meglio le tue qualità e di orientarti al meglio sulle principali skills digitali da acquisire.

 


Future Drive Pro è a vostra disposizione per qualsiasi informazione, aiuto o un semplice contatto. Ci trovate al numero di telefono ‭02.36693.350‬ oppure all’indirizzo mail info@futuredrivepro.it