Spesso l’Europa è sottovalutata come sede per i grandi colossi digitali, ne sono un esempio Facebook, Google e Uber che hanno la loro base negli Stati Uniti.

Secondo una ricerca di CB Insights, solo poco più della metà dei grandi punti di riferimenti di business nel mondo, hanno sede negli Stati Uniti, altri luoghi da tenere in considerazione sono infatti la Cine e l’Europa, Spotify è l’esempio eclatante, azienda quotata intorno ai 16 miliardi e utilizzata sul piano internazionale.

Un’altra aziende europea, di importanza mondiale, con origine tedesca è Zalando.

Rispetto a tutti questi colossi globali, come fanno i giovani ad intraprendere la loro carriera in collaborazione con una di queste grandi aziende?

Gli istituti formativi e accademici dovrebbero tenere in considerazione le dinamiche di queste realtà corporate e formare i giovani ad affrontare continuamente cambiamenti epocali, ad avere una visione open mind e di veloce risoluzione verso nuove sfide.

Nella città meneghina esiste una scuola “International School of Milan” che segue esattamente queste linee guida e offre tutti i suoi corsi in lingua inglese con numerose possibilità sul piano formativo che completano il percorso previsto solitamente dalla Scuola Materna alla maturità.

Il percorso si distingue in tre diverse sezioni:

  • PYP (Primary Years Programme) per i bambini dall’infanzia ai 10 anni
  • MYP (Middle Years Programme) per i ragazzi dagli 11 ai 16 anni
  • DP (Diploma Programme) per i ragazzi dai 16 ai 18 anni

Ci sono moltissimi vantaggi nella partecipazione a questo corso di studi, tra cui: essere più pronti al mondo universitario e lavorativo e conoscere in anticipo i macro trend a livello globale.