La Digital Transformation non modifica solo i modelli organizzativi delle grandi aziende, ma anche il modo di lavorare nelle PMI, ossia tutte quelle realtà economiche con un numero di dipendenti che non supera i 250 e con un fatturato minore o uguale a 50 milioni di euro.

Le PMI, generalmente a conduzione familiare o comunque strettamente personali, compongono prevalentemente il panorama manifatturiero del nostro Paese.

Nonostante si tratti di realtà più destrutturate se paragonate alle grandi multinazionali, la trasformazione digitale ha comunque un ruolo rilevante che non può più essere ignorato.

[rml_read_more]

Le competenze richieste nelle PMI per affrontare la Digital Transformation

Alla base della trasformazione digitale che anche le piccole e medie imprese italiane stanno affrontando vi sono le nuove tecnologie, che trasformano l’industria manifatturiera in un’industria 4.0, di nuova generazione, in cui l’opera dell’uomo è resa ancor più efficiente dall’innovazione.

Le nuove tecnologie devono sempre essere adattate all’unicità della realtà aziendale, comprendendo con prontezza la necessità di affrontare questa sfida che richiede un cambiamento non solo a livello produttivo, ma anche (e soprattutto) a livello culturale.

Innovare nelle PMI significa introdurre nuove prassi organizzative e nuove tecnologie. L’obiettivo? Fare di più e meglio, con meno risorse: è l’ottimizzazione della produzione e del lavoro.

Per perseguire questo obiettivo, una strategia vincente può essere quella di affiancare i manager senior, che vantano esperienza e conoscenza del settore, con giovani neolaureati, nativi digitali ed esperti di nuove tecnologie, con competenze digitali comprovate. In questo modo, i giovani potranno apprendere capacità tecniche tradizionali, apportando al tempo stesso miglioramento di processo grazie alle nuove abilità che porteranno in azienda.

Saper fare e saper essere: come conciliare mindset 4.0 con l’attività tradizionale

Nelle PMI è sempre più necessario saper fare e saper essere.

Per saper fare si intende l’apprendimento delle abilità 4.0 necessarie per guidare e gestire il processo di analisi delle nuove tecnologie, valutando il loro impatto sull’organizzazione.

Per saper essere si intende invece il possesso di spiccate doti di leadership per guidare i collaboratori verso l’acquisizione di un nuovo mindset che integri processi tradizionali e digital transformation. La leadership è la chiave per creare una visione chiara del cambiamento nel rispetto dell’identità aziendale esistente.

L’adozione di un nuovo approccio mentale da parte di tutti i collaboratori per collaborare nella ridefinizione di un modello organico che integri strategie aziendali che tengano conto dell’evoluzione tecnologica.

Che tu sia un dipendente o un manager, Future Drive Pro può aiutarti ad affrontare la trasformazione digitale. Grazie ad un servizio di coaching su leadership e change management, i nostri consulenti ti aiuteranno a sviluppare le nuove soft skill richieste per affrontare la digital transformation.


Future Drive Pro è a vostra disposizione per qualsiasi informazione, aiuto o un semplice contatto. Ci trovate al numero di telefono ‭02.36693.350‬ oppure all’indirizzo mail info@futuredrivepro.it