Spesso siamo condotti verso l’acquisto di un prodotto per la storia che ha dentro. In questo modo gli riconosciamo un valore che è completamente scollegato da quello che ha il prodotto in sé. Tale valore, capace di entrare in competizione con la concorrenza, è legato alla credibilità della persona che ha creato quel prodotto o servizio.

Ma per non essere identificati solo con il prodotto, è fondamentale creare un marchio personale attraverso il personal branding. E’ questo il segreto per acquistare credibilità e seminare nei consumatori l’idea che siamo noi la migliore garanzia dei prodotti che creiamo.

Si tratta di un processo lungo, che richiede tempo e dedizione, ma che avrà come risultato la possibilità di essere riconosciuti come autorità del settore, da chiamare in causa anche in contesti più ampi. Seppur un’immagine di successo non si costruisce in pochi giorni, ci sono alcune pratiche che possono risultare efficaci nel giro di qualche mese.

Conosci te stesso

La prima cosa da fare è chiedersi che immagine di sé si vuole dare al mondo. Per veicolare l’opinione degli altri, tuttavia, è indispensabile conoscere sé stessi, identificandoci nella nostra personalità. In effetti, capita spesso di sentirsi in difficoltà davanti al “Parlami di te”: la risposta non è poi così scontata.

Non sei un fantoccio

Le persone vogliono allacciare rapporti veri con persone vere. Trasmettere l’immagine falsa del proprio io conduce alla perdita di autenticità e, dunque, di credibilità. Non dimentichiamo che il personal branding si fonda sulle relazioni e mostrarsi come dei miti senza difetti, a lungo andare, minerà la nostra immagine.

Allenati a parlare in pubblico

I discorsi davanti a un mare di persone sono una vera fatica. Ma una volta abbattuto il muro della timidezza scoprirai quanto è importante parlare in pubblico per accrescere il network. Allenati: questo gravoso impegno verrà ripagato con gli interessi.

Le relazioni digitali

Una grande fetta delle relazioni si crea online. Nell’era digital, la presenza in rete è fondamentale: attraverso post, commenti e conversazioni incentrati sull’evidenza delle nostre competenze possiamo creare nuovi legami che, seppur virtuali, hanno l’effetto di diffondere e migliorare la nostra immagine.

Conta fino a 10

Come tutti i processi che richiedono impegno, anche il personal branding è una faccenda delicata. Anche una sola mossa sbagliata può far crollare il nostro castello. Riflettere su ogni azione, senza permettere che questo diventi un’ossessione, può essere di grande aiuto alla solidità del proprio marchio. Non dimenticate che una leggerezza notata su una sola persona può avere effetto anche sul resto della nostra platea.