Il Coronavirus ha cambiato per sempre il mondo del lavoro. La durata e l’entità della pandemia rendono impossibile pensare a un ritorno al passato, è ora di convincersi che la situazione attuale non sarà temporanea. Anche perché, a quanto dicono i virologi più esperti, il prossimo autunno potrebbe esserci una nuova ondata dei contagi e in quel caso farsi trovare impreparati sarebbe inaccettabile.

Dunque, implementare nuove tecnologie, stimolare le persone ad acquisire un mindset e strumenti digitali, è di vitale importanza. Occorre prepararsi, sia nello svolgimento e nell’organizzazione del lavoro, sia nella ricerca o nel ritrovamento del medesimo. Per farlo sono fondamentali tre azioni:

Formazione

Il costante aggiornamento delle proprie competenze è da sempre un aspetto di cui prendersi cura. Ma se fino allo scorso anno, aiutati da consulenti personali di carriera, era possibile entrare nel mondo del lavoro in circa sei mesi, adesso le organizzazioni sono molto più attente alle skill dei candidati, che andranno rinnovate per adattarsi alla nuova realtà. In primis sarà necessario comprendere quali sono le evoluzioni del proprio mestiere nel post Covid-19,  in un secondo momento vanno cercati corsi ad hoc per colmare lo skill gap.

Networking e Personal branding

Con networking si intende il sistema per attivare, ampliare e gestire la rete delle proprie conoscenze. In un Paese in cui la maggior parte delle posizioni aperte non compare nelle inserzioni, è indispensabile farsi conoscere sul web così da essere facilmente individuabili da chi cerca professionisti. Altrettanto importante è l’attività di personal branding: ad esempio, attraverso interventi mirati sul proprio campo d’intervento, soprattutto su LinkedIn. Essere costanti in questa attività, inoltre, permette mettere a disposizione di chi cerca personale informazioni aggiuntive sul nostro profilo professionale.

Focalizzazione sulla performance

Lo smart working è stata un ancora di salvezza per la business continuty. Nel futuro questa modalità lavorativa, prima ignorata dai più, diventerà stabile. Per questo sarà fondamentale dimostrare la propria flessibilità e adattabilità a spazi e tempi variabili. Questo tipo di approccio all’attività lavorativa, inoltre, contempla la focalizzazione sulla performance, propria e del proprio team : i risultati concreti vanno enfatizzati e valorizzati in tutti gli strumenti di presentazione al mercato (cv, video colloquio e profilo social).

Vuoi sapere di più sugli strumenti per adattarti al nuovo mercato del lavoro? Contattaci all’indirizzo email info@futuredrive.it o al numero 02.36693.350 i nostri consulenti sono a tua disposizione, anche solo per un primo confronto.