La trasformazione digitale e la pandemia hanno plasmato l’economia e la forza lavoro. I leader HR dovranno quindi guidare le organizzazioni verso il futuro e avranno la responsabilità di fornire ai lavoratori un supporto sulle nuove competenze indispensabili per avere successo nel prossimo decennio.

Il Cognizant Center for the Future of Work, in partnership con Future Workplace, ha analizzato le figure del futuro che vi illustreremo di seguito, nell’ordine cronologico con cui lo studio ritiene che emergeranno.

  1. Hr data detective: reperirà i dati delle persone da più fonti, tra cui i sistemi informativi di gestione del capitale umano, i sondaggi sui dipendenti, i sistemi di monitoraggio del tempo e di gestione dell’apprendimento, ecc.
  2. Work from home facilitator, incaricato di garantire che tutti i dipendenti da remoto abbiano a disposizione la tecnologia necessaria.
  3. Head of business behaviour, per analizzare i dati sul comportamento dei dipendenti con l’obiettivo di incrementare engagement, benessere e produttività in azienda, facendo attenzione a mantenere salda la fiducia nel rispetto della privacy.
  4. Strategic HR business continuity Director, incaricato di proteggere la forza lavoro e assicurare il mantenimento di produttività e resilienza.
  5. Algorithm bias auditor, incaricato di verificare il funzionamento degli algoritmi utilizzati nelle varie business unit, accertandosi che siano etici e privi di bias.
  6. Second-act coach, responsabile di supportare i lavoratori in fase di cambiamento di carriera o mansione.
  7. Coordinatore della formazione continua.
  8. Facilitatore interazioni in “chatbot”, incaricato di supervisionare e ottimizzare le interazioni tra i dipendenti e le piattaforme chatbot.
  9. Gig economy manager, incaricato di gestire il cambio periodico di ruoli, mansioni, team e progetti all’interno dell’organizzazione, secondo il modello adottato da Google.
  10. Human bias officer, incaricato di prevenire le discriminazioni.
  11. Future of work leader, incaricato di analizzare i potenziali scenari futuri del mondo del lavoro per mantenere l’organizzazione aggiornata in materia di nuove skills necessarie.
  12. Human-machine teaming manager), responsabile della integrazione dipendenti-computer
  13. Architetto degli ambienti di lavoro, fornirà supporto alle organizzazioni per mettere al centro le persone e migliorare il benessere lavorativo.
  14. Responsabile per la sostenibilità ambientale aziendale.
  15. Responsabile del benessere dei dipendenti,avrà la responsabilità di creare una strategia volta a garantire il benessere psico-fisico, emozionale e produttivo di tutti i lavoratori.
  16. Chief purpose planner, incaricato della definizione e promozione dei principi aziendali.
  17. Human network analyst: con l’aiuto dell’intelligenza artificiale e dell’analisi dei dati, studierà le relazioni lavorative umane.
  18. Employee enablement coach, fondamentale perché trattenere talenti qualificati è una delle principali preoccupazioni per la maggior parte delle aziende in tutto il mondo.
  19. Consulente per la realtà virtuale.
  20. Allenatore per la prevenzione delle distrazioni, questa figura potrà invertire la tendenza all’ossessione da smartphone e aiutare la forza-lavoro a riscoprire il proprio io più sano e produttivo.
  21. Genetic diversity officer, responsabile per l’inclusione delle diversità e minoranze.