Il lockdown ha cambiato profondamente il modo di fare formazione. Negli ultimi due mesi abbiamo scoperto i vantaggi dell’apprendimento digitale. Molti lo preferiranno alla formazione in aula, soprattutto per la comodità di gestire al meglio i tempi dedicati allo studio.

Se sei, o vorresti diventare, uno studente digitale, impara dai grandi. Bill Gates ha condiviso con Time alcuni dei suoi “learning hacks” preferiti. I “learnign hacks” altro non sono che modi rapidi per assorbire la maggiore quantità d’informazioni nel minor tempo possibile. Il colosso di Microsoft, d’altra parte, predilige questa modalità d’informazione, che gli consente di rimanere al passo coi tempi senza rinunciare al proprio business.

Ecco le quattro principali piattaforme usate da Gates per migliorare il proprio capitale intellettuale.

  1. Khan Academy. Khan Academy consente di imparare praticamente qualsiasi cosa gratuitamente, per sempre. L’insegnamento è di alto livello ed è rivolto a chiunque. Gli argomenti sono: matematica, scienza, computing, arte e cultura, economia, finanza e preparazione a test. Insomma, una guida in ogni campo del sapere. Fondata da Sal Khan la Khan Academy fornisce migliaia di lezioni attraverso brevi format video.
  2. Code.org. Bill Gates è un grande sostenitore del coding, ed è convinto che tutti dovrebbero conoscerne almeno le basi. Secondo il miliardario filantropo, il coding è una preziosa risorsa capace di risolvere anche problemi concreti. La piattaforma scelta è Code.org, un’istituzione no profit che punta a diffondere la computer science nelle scuole, incrementando la partecipazione delle donne e delle minoranze. La piattaforma propone corsi gratuiti, adatti a tutte l’età. Se non hai tempo, inoltre, Code.org mette a tua disposizione corsi brevi, della durata di un’ora.
  3. The Teaching Company. Questa piattaforma offre lezioni su una serie infinita di temi: scienze, religione, economia, storia, letteratura, matematica, musica e molto altro. E’ possibile imparare attraverso vari formati, dal video all’audio.
  4. Big History Project. La piattaforma, finanziata economicamente dallo stesso Gates, esamina il passato, spiega il presente ed immagina il futuro. Attraverso lo sforzo comune di insegnanti, studenti e scienziati, la piattaforma ha come obiettivo quello di restituire un approccio multidisciplinare. Rivolta soprattutto agli studenti del liceo, Big History Project si adatta anche alle esigenze di chi vuole sapere di più su alcuni macro-argomenti: l’universo, il sistema solare, la Terra, la vita , l’essere umano e il futuro.